22 Novembre 2017
Servizi

Consigli per i Viaggi

Consigli del Farmacista
Comportamenti corretti da adottare sempre per evitare il rischio di malattie da consumo di acqua o di alimenti contaminati:
bere soltanto da bevande imbottigliate e sigillate,
non aggiungere ghiaccio alle bevande,
non bere latte o mangiare latticini non pastorizzati,
frutta e verdura crude vanno consumate solo dopo averle sbucciate,
non consumare pesce o frutti di mare crudi o poco cotti,
non mangiare carni crude,
consumare solo cibi ben cotti, ancora caldi,
non acquistare generi alimentari da venditori ambulanti,
curare l´igiene personale,
usare acqua potabile anche per lavarsi i denti,
lavarsi sempre le mani prima dei pasti e dopo l´uso dei servizi igienici,
in mancanza di acqua potabile consumarla solo dopo bollitura o con l´aggiunta di qualche disinfettante.
Comportamenti corretti contro le punture degli insetti
Soprattutto nelle zone tropicali sono diversi gli insetti ed i parassiti che attraverso le loro punture possono trasmettere diverse malattie infettive e le probabilit di punture possono essere elevate a meno che non si adottino i seguenti comportamenti:
portare con s dei repellenti cutanei e usarli frequentemente,
la cute, anche quella del viso, va protetta con repellenti che vanno spalmati frequentemente perch inattivati nel tempo dal caldo e dal sudore,
utilizzare i repellenti cutanei sulle parti scoperte del corpo specialmente all´alba e al tramonto,
indossare camicie a maniche lunghe, pantaloni lunghi, di colore chiaro e in fibra naturale,
non girare mai a piedi nudi,
utilizzare sempre le protezioni meccaniche disponibili quali zanzariere, non aprire le finestre di notte con le luci accese,
evitare di svolgere attivit sportive nelle ore serali della giornata,
in caso di pernottamento in edifici privi di aria condizionata utilizzare zanzariere e/o diffusori elettrici di insetticidi,
non nuotare ne camminare a piedi nudi nelle acque dolci.
Come proteggersi dal sole e dal caldo
Sia le scottature che gli effetti del gran caldo possono provocare gravi disturbi nel viaggiatore.
E´ indispensabile proteggersi sempre nel modo seguente:
esporsi gradualmente alla luce solare diretta,
tenere conto della stagione (si parte quando inverno e si arriva nel paese nella stagione estiva),
utilizzare sempre crema ad alta protezione (per lo meno fattore 15) da spalmare su tutte le superfici cutanee scoperte,
indossare sempreocchiali da sole ed un cappello, meglio se con visiera,
cercare di non esporsi direttamente al sole nelle ore tra le 11 e le 15,
tenere sempre conto delle caratteristiche della propria pelle, quella chiara molto pi sensibile,
evitare sforzi fisici o attivit sportive intense,
idratarsi sempre abbondantemente, per lo meno 2 litri al giorno, bere ogni 15-20 minuti,
i bambini sono molto pi sensibili agli effetti negativi del sole e del calore,
molti farmaci possono aumentare la sensibilit alle UVA (contraccettivi orali, tetracicline, ipoglicemizzanti orali, diuretici, antinfiammatori non steroidei, doxicillina),
non dimenticare mai che le creme protettive prevengono le scottature non l´abbronzatura e che anche le persone abbronzate se non si proteggono possono avere i danni cutanei.
i repellenti cutanei contro gli insetti possono ridurre il fattore di protezione,
Particolare attenzione va posta alle radiazioni ultraviolette (UVA, UVB). Pi alto l´indice solare UV, minore il tempo necessario per i danni dermatologici e non solo, (l´indice di solito non supera il valore di 8 sulle nostre spiagge, ma vicino all´equatore pu essere 20) in quanto c´ anche il rischio di aumentare l´incidenza dei tumori cutanei (melanomi). I primi giorni di esposizione sono quelli pi pericolosi. Attenzione ai fototipi di pelle: quelli del tipo I e II si bruciano con grande facilit.

Mal d´aereo o mal d´aria. (Motion sickness- kinetosi)
Pu manifestarsi sopra ogni mezzo di trasporto, ma pi comune sull´aereo o sulla nave, ed dovuto ai movimenti abnormi cui siamo costretti usandoli in condizioni particolari quali i vuoti d´aria o il mare mosso.
Non c´ unanimit scientifica sulle cause fisiopatologiche.
Bisogna tenere presente che ciascuno ne pu soffrire con diversi gradi di intensit.
E´ raro sotto i 2 anni, ha un massimo di incidenza intorno ai 12 anni e diminuisce in maniera consistente dopo i 50 anni. Le donne sono colpite 3 volte pi degli uomini, con un picco di sensibilit 3 giorni prima e 5 giorni dopo le mestruazioni. Durante il viaggio bisogna evitare i pasti abbondanti, non bere alcolici, preferire le posizioni tranquille.

Gli incidenti
Gli incidenti stradali sono la principale causa traumatica di morte tra i viaggiatori. E´ necessario sapere che in molti paesi in via di sviluppo il tasso di incidenti stradali fino a 20 volte maggiore che nei paesi sviluppati. Le regole e il codice della strada possono essere diversi (guida a sinistra) cos come la qualit delle strade, le segnalazioni stradali e la sicurezza dei veicoli.
Non bisogna bere alcolici, ma indossare sempre cinture e casco. Non consigliabile guidare di notte.
Gli studi internazionali mostrano che gli incidenti stradali sono responsabili per il 18% - 25% dei decessi all´estero. Il rischio cambia significatamente da un paese all´altro. Le variazioni sono dovute alla differenza nella qualit e nella costruzione delle strade, agli standard di sicurezza applicati sulle macchine e alla presenza o all´assenza di servizi medici standardizzati.
Anche gli incidenti dovuti agli sport nell´acqua sono abbastanza comuni. L´annegamento una delle cause di morte pi frequenti.
L´annegamento un rischio in tutte le acque balneari che include le acque costiere, i laghi ed i fiumi, le piscine e le stazioni termali.
Non bisogna mai sottovalutare la forza delle correnti che nell´oceano non nemmeno paragonabile a quella del mare. Fare attenzione ai pasti prima del bagno (3 ore di distanza) e agli alcolici, rispettare sempre le "bandiere rosse" quando vengono esposte sulla spiaggia e tutti i segnali di divieto e di pericolo.
Terrorismo e attacchi criminali sono epidemiologicamente meno importanti. Per evitare assalti non bisogna comunque circolare da soli in zone poco tranquille specie di notte e non ostentare mai gioielli od oggetti di valore.

Come affrontare i problemi dell´altitudine
Con l´altitudine decresce la pressione dell´ossigeno e ci porta all´ipossia, l´organismo si adatta aumentando la frequenza respiratoria, quella cardiaca e la pressione arteriosa. Chi gi soffre di ipertensione o di patologie cardiopolmonari a livello del mare deve consultare il medico prima di esporsi agli effetti dell´altitudine.
Oltre i 1500 metri ma specialmente oltre i 3500 metri si pu avere mal di montagna (Acute mountain sickness, AMS) e tutte le sue complicazioni (mal di testa, vertigini, insonnia, spossatezza, diminuzione dell´appetito, nausea).
Ci sono comunque differenze individuali nella suscettibilit.
Attenzione alle altitudini inapparenti: l´aeroporto di Citt del Messico ad esempio posto a 2200 metri, quello di La Paz in Bolivia ad oltre 3500 metri.
La AMS si sviluppa in un periodo da 1 a 6 ore (i sintomi sono simili a quelli di una sbornia).
Per lo meno 2-3 notti di acclimatazione a 2500-3000 metri aiutano a prevenire la AMS.
Non avere mai fretta nelle salite.
Sopra i 3000 metri non superare pi di 400-500 metri di dislivello nella stessa giornata.
Per un´eventuale ricorso a farmaci diuretici con effetto preventivo bisogna consultare il proprio medico.
La profilassi con acetazolamide, un antidiuretico, riduce i sintomi del 75%.

Jet-lag o sindrome da fuso orario
E´ dovuto alla dissociazione tra i fusi orari percorsi e l´orologio interno del nostro organismo. La gravit dei disturbi dipende dal numero di fusi orari percorsi e da alcune caratteristiche individuali. I disturbi sono generalmente maggiori e pi intensi nei viaggio verso l´est. Poich il ritmo circadiano al buio di circa 24 ore pi facile adattarsi nei viaggi verso ovest allungando il riposo notturno. Le performance psico-fisiche possono diminuire anche del 10% per effetto del jet-lag. L´organismo impiega poi da 4 a 6 giorni per riadattarsi. Un´esposizione controllata dell´organismo alla luce o al buio aiuta a rendere minimi gli effetti negativi.

Le malattie sessualmente trasmesse e quelle trasmesse per via ematica.
I rapporti sessuali casuali specie se non protetti, durante un viaggio, rappresentano un grave rischio di contrarre alcune gravi malattie sessuali (AIDS, epatite B e C, sifilide).
E´ sempre indispensabile adottare alcune precauzioni:
nei rapporti sessuali deve essere sempre utilizzato il preservativo,
il preservativo deve essere di buona qualit (meglio portarlo con s) e pu subire gravi e pericolosi danni a causa della conservazione a temperature molto elevate,
evitare di consumare droghe e sostanze alcoliche specie se in grande quantit,
ricordare che la percentuale di persone sieropositive elevatissima nel mondo della prostituzione,
evitare di sottoporsi ad interventi, anche piccoli, di tatuaggi, di piercing o di agopuntura,
in molti paesi il materiale sanitario non sterile o a perdere, non offre quindi garanzie di igienicit,
evitare, per quanto possibile, le trasfusioni di sangue,
non toccare mai a mano nude sangue o altri prodotti biologici che possono essere contaminati.

La diarrea del viaggiatore
Oltre il 50% dei viaggiatori in paesi a rischio sono colpiti dalla diarrea del viaggiatore. E´ principalmente causata da diversi germi patogeni presenti sopra gli alimenti che sono manipolati, conservati o preparati senza rispettare le norme igienico sanitarie. Nella maggior parte dei casi i disturbi non durano pi di 2-3 giorni e scompaiono spesso anche senza trattamento, la febbre non sempre presente.
Nel turista non raccomandata la profilassi farmacologia, farmaci attivi contro la diarrea del viaggiatore devono sempre essere portati in viaggio e utilizzati, meglio dietro consiglio medico, al bisogno.
Per ridurre i rischi di contrarre la diarrea del viaggiatore bisogna sempre adottare i comportamenti corretti per il consumo di acqua e di alimenti contaminati:
bere soltanto da bevande imbottigliate e sigillate,
non aggiungere ghiaccio alle bevande,
non bere latte o mangiare latticini non pastorizzati,
frutta e verdura crude vanno consumate solo dopo averle sbucciate,
non consumare pesce o frutti di mare crudi o poco cotti,
non mangiare carni crude,
consumare solo cibi ben cotti, ancora caldi,
non acquistare generi alimentari da venditori ambulanti,
curare l´igiene personale, usare acqua potabile anche per lavarsi i denti, lavarsi sempre le mani prima dei pasti e dopo l´uso dei servizi igienici,
in mancanza di acqua potabile consumarla solo dopo bollitura o con l´aggiunta di qualche disinfettante,

Malaria
La malaria una malattia infettiva trasmessa dalla puntura delle zanzare del genere anofele.
La malattia ancora molto diffusa specialmente nell´Africa subsahariana, nella parte amazzonica del Sud America e nel sud-est asiatico. Oltre 300 milioni sono i nuovi casi nel mondo. In Italia vengono notificati circa 800 casi all´anno.
Per proteggersi dalla malaria, dopo aver verificato presso l´apposito ambulatorio della ASL se essa presente nel paese di destinazione, indispensabile adottare comportamenti per limitare la puntura delle zanzare (abiti lunghi e di colore chiaro, repellenti cutanei, zanzariere) e seguire la chemioprofilassi consigliata. Il farmaco indicato va assunto prima della partenza, durante il viaggio e dopo il rientro.
I seguenti consigli comportamentali, utilizzati di routine, sono in grado di abbattere notevolmente la probabilit di ammalarsi di malaria.
Le zone rurali pongono un rischio pi alto ma non sempre le aree urbane sono indenni dalla presenza di zanzare,
In alcuni zone ci sono una spiccata stagionalit e dunque, pu essere sufficiente un semplice cambio di itinerario per evitare gravi rischi di ammalarsi,
Minimizzare l´attivit fiori nelle ore serale,
Evitare di aprire le finestre di notte con le luci accese per non attirare gli insetti,
Ridurre il pi possibile le zone di pelle esposta, ricorrendo ad abiti lunghi di fibra naturale e di colore chiaro, scarpe chiuse, da indossare soprattutto la sera,
Utilizzare serpentine antizanzare o di appositi diffusori elettrici con piastrine di piretroidi sintetici. Deve essere sottolineato che questi sistemi raramente sono efficaci per una intera notte,
Utilizzare zanzariere di cui esistono vari tipi anche specifici per la protezione di culle e lettini,
Utilizzare aria condizionata, dove presente, in quando il microclima che si viene creare in ambienti climatizzati sfavorevole alle zanzare,
Per scarpe, zanzariere e tende sono da utilizzare insetticidi contenenti permetrina o ciflutrina,
Farmaci antimalarici in categorie particolari.
Donne gravide
Alle donne gravide consigliato evitare di recarsi in zone malariche. Se il viaggio non pu essere evitato, molto importante prendere misure preventive efficaci contro la malaria, anche se ci si reca in zone dove si trasmette solo il P. vivax. Le donne gravide devono applicare scrupolosamente le misure di protezione contro le punture di zanzara, ma esse devono stare attente a non superare la dose raccomandata per gli insetto-repellenti.
In gravidanza i farmaci antimalarici sicuri sono: clorochina, associazione clorochina+proguanile, proguanile; mentre l´associazione atovaquone+proguanile non raccomandata per mancanza di dati riguardo gli eventuali danni a carico del feto.
Per quanto riguarda la meflochina, questa non raccomandata nel I trimestre di gravidanza.

Bambini
consigliabile che i genitori non portino lattanti o bambini piccoli nelle zone malariche. Se il viaggio non pu essere evitato, i bambini devono seguire scrupolosamente le raccomandazioni per evitare le punture di insetto e ricevere una chemioprofilassi appropriata. La clorochina e il proguanile sono innocui per i lattanti e i bambini piccoli e la meflochina pu essere data ai lattanti che pesano pi di 5 chilogrammi. L´atovaquone-proguanil non pu essere raccomandato per chemioprofilassi in bambini che pesano meno di 11 chilogrammi a causa della mancanza di dati. Per il dosaggio bisogna sempre tenere presente il peso.

Long term travelers
Si fa riferimento a tutti coloro che per motivi diversi (lavoro, missione, cooperazione ecc.) devono soggiornare in zone a rischio per lunghi periodi e a maggior contatto con la popolazione locale. Per quanto riguarda l´associazione atovaquone-proguanil esiste attualmente in Italia la limitazione a 28 giorni anche se dati di altri paesi rendono possibile un trattamento pi prolungato. Per quanto riguarda la meflochina i dati non indicano un aumento degli effetti collaterali gravi in caso di assunzione prolungata anche vicino all´anno.
Dovranno sempre ed in ogni caso essere seguite tutte le misure di protezione individuale contro le punture delle zanzare.

Pazienti psichiatrici
Nei pazienti con turbe psichiatriche (depressione compresa) o convulsioni ed in trattamento con i relativi farmaci controindicata l´assunzione di meflochina. In questi casi l´associazione atovaquone+proguanil offre una profilassi sostitutiva per questi viaggiatori che si rechino in zone malariche.

Quali farmaci portare con s
Prima di tutto indispensabile ricordare di portare con s una scorta di tutti quei farmaci che vengono assunti abitualmente. Si riporta di seguito l´elenco dei farmaci e dei presidi da portare sempre in viaggio:
portare una scorta di farmaci che devono essere assunti abitualmente,
tenere i farmaci sempre nel bagaglio a mano,
richiedere al farmacista notizie sulle modalit e temperature di conservazione dei farmaci,
non dimenticare i farmaci per la profilassi della malaria,
controllare la data di scadenza dei farmaci
disinfettanti per uso esterno e materiale per una rapida medicazione (cerotti, bende, garze),
un termometro, delle forbici, una pinzetta,
antipiretici e antidolorifici,
farmaci per limitare la motilit intestinale e antibiotici a largo spettro,
repellenti per insetti,
creme di protezione solare,
colliri e gocce per i disturbi alle orecchie,
crema antiistaminica o cortisonica,
farmaci per prevenire il mal d´aria (se necessari),
integratori minerali,
sostanze per potabilizzare l´acqua,
preservativi,
se necessario farmaci contro il mal d´aereo.
Per rimanere informati su allarmi e sicurezza sanitaria riguardante i paesi che si intende visitare, il sito Viaggiare Sicuri curato dal Ministero degli Affari Esteri, offre notizie sempre aggiornate.
ViaggiareSicuri, Ministero degli Esteri
Per avere ulteriori informazioni su questo servizio inserire i dati richiesti nel form sottostante e premi "Invia Richiesta"
I campi in grassetto sono obbligatori.

Informativa Privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le
informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in
relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di
quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei
dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti
informazioni:
Per poter entrare a far parte della comunità on-line di www.farmaciagaleno.it e accedere ad alcuni
servizi (richieste di informazioni, richieste di acquisto, richieste di registrazione ) è necessario
effettuare la registrazione al sito (www.farmaciagaleno.it ). Durante la registrazione all´utente sono
richiesti dati personali.
I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di
protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.
FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare
informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti.
DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di
legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati
personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale
pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione
commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro
comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica
applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi
identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati
possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o
incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del
trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o
successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati
personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri
indirizzi info@farmaciagaleno.it. I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per
comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non
superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server Italiasport.net s.r.l. oppure in copia di sicurezza archiviati
dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con
strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario
per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet
MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle
conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche
caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e
preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di
accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.
NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI
RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché,
in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori
dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di
ottenere risposta da parte nostra.
Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo
controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti
consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.
Titolare del trattamento di dati personali è Farmacia Galeno snc Via Grande, 62 Livorno.
torna indietro leggi l'accettazione privacy  obbligatorio


digita i codici di sicurezza, se più di uno separati da uno spazio

[]
Lo Staff della Farmacia

Prenota On-Line
il Tuo Prodotto !!!

[]

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi essere aggiornato in tempo reale su tutte le opportunit offerte dalla nostra farmacia? Compila il form sottostante per iscriverti alla nostra newsletter!
[]
[]

Numeri Utili

Trova i numeri utili in caso di emergenza

Ospedale di Livorno Centralino 0586/223111
Ordine dei farmacisti Livorno 0586/205841
Numero unico emergenze 112
Polizia di Stato 113
Vigili del fuoco 115
Guardia di finanza 117
Emergenza sanitaria 118
Corpo forestale 1515
Telefono Azzurro 19696

BARZELLETTE in FARMACIA

BARZELLETTE

[]
...Un po´ di relax...

STRAFALCIONI IN FARMACIA

[]
Talvolta bisogna saper interpretare le richieste dei propri clienti .... Ma l´esperienza aiuta....

Sito realizzato da www.rifranet.com